Master

Boost for Team Management

La strada per i BIM Manager di ultima generazione.

 

Tre settimane
€ 1950,00 + IVA
Prossima edizione 12 Ottobre 2020

16 POSTI.

 

 

Iscriviti al MasterScopri di più

Impara a gestire i team BIM

Per il BIM management di ultima generazione.

Il MasterOne Boost for BIM Management (Boost FBM) è un percorso che permette di implementare le capacità di gestione del team da guidare attraverso le nuove sfide del BIM.

Il corso è una risposta alla necessità di impostare e guidare il BIM team (del proprio studio o di un cliente) con l’efficacia e l’efficienza richiesta dalle procedure BIM, trasformando il metodo di lavoro del gruppo in Lean Design (progettazione snella).

I moduli che compongono il master permettono di ottenere soft-skill di altissimo livello tecnico: parleremo di Project Management, Teaching, Liquid Team, Generative Team, sistemi innovativi che abbiamo verticalizzato nel mondo della progettazione BIM, creando nuove metodologie, molto più efficaci delle tecniche tradizionali.

Dedicato a chi necessità di metodi innovativi.

Il corso è stato pensato per BIM Manager, BIM Coordinator, BIM Specialist e BIM Consultant, che devono organizzare e gestire progetti, team e risorse in modo efficiente e innovativo.

Gli argomenti sono stati progettati per creare professionisti del BIM che sappiano costruire gruppi di lavoro liquidi capaci di affrontare le nuove sfide del BIM, portando al massimo il potenziale della squadra di lavoro, per raggiungere gli obiettivi fissati con il cliente.

16

POSTI DISPONIBILI

12 ottobre 2020

Tre settimane, da Lunedì a Venerdì.

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

Il programma del corso

Il  Boost FTM è composto da differenti moduli, ognuno dei quali è un piccolo gioiello di soft-skill.

Molti pensano che fare progetti BIM significhi solo creare i modelli 3D seguendo i dettami del BEP – il BIM Execution Plan – e non sanno che lo scopo primario del BIM è portare efficienza e progettazione snella (Lean) nei processi produttivi e collaborativi.

Il Boost for Team Management (BFTM), è la via da percorrere per diventare un buon BIM Coordinator o BIM Manager, un leader capace di implementare il Lean Design nel team con efficacia e ottimizzazione delle risorse.

Il master è composto da diversi moduli, ognuno dei quali è un piccolo gioiello di soft-skill, perfettamente integrati l’uno con l’altro attraverso l’uso di una pedagogia formativa di livello internazionale.

Il corso è adatto a tutti coloro che già fanno progettazione BIM e che hanno la necessità di imparare a guidare il team verso il raggiungimento degli obiettivi, ma anche di estrapolare il suo massimo potenziale per affrontare progetti di media e grossa dimensione.

Il Master dura 3 settimane, che è possibile frequentare anche in modalità Spread, per una settimana alla volta nel giro di un anno e mezzo.

Le lezioni si tengono dal Lunedì al Venerdì, dalle 9.00 alle 18.00 e saranno suddivise tra spiegazioni teoriche ed esercitazioni pratiche.

Il modulo sul Teaching è proposto appositamente a cavallo del weekend, per dar modo ai partecipanti di preparare la propria lezione personale che terrà al resto della classe.

In totale affronteremo 120 ore di meraviglioso percorso professionale.

Il programma è stato pensato e sviluppato perché sia fruibile da tutte le figure professionali della piramide BIM: per accedere al Master Boost FTM è richiesta la conoscenza della progettazione BIM. Non importa se professionalmente sei Power User di un software, BIM Specialist, BIM Coordinator o BIM Manager, anche certificato ICMQ. L’importante è conoscere il BIM, perché ad esso ci rapporteremo in ogni argomento che affronteremo: in questo percorso non affrontiamo il “core” della progettazione BIM, ma le fasi che sono alla base dell’efficienza del workflow e del raggiungimento degli obiettivi definiti con il cliente.

Chi decide di affrontare questo Master ha lo scopo di portare al massimo le proprie capacità di gestione dei team di lavoro e di commissione dei lavori, per studi di ogni dimensione, compresi quelli di livello internazionale.

Come per tutti gli altri corsi, abbiamo strutturato questo percorso muovendoci controcorrente: non ci uniformiamo mai a quello che fanno gli altri, perché non sempre è quello che serve davvero.

Abbiamo innanzitutto analizzato le reali necessità dei BIM Manager di ultima generazione e proposto una serie di argomenti che non fanno parte dei percorsi di formazione classici.

Nelle tre settimane del Master punteremo al miglioramento dell’efficienza e al raggiungimento della progettazione “snella”, il così detto Lean Design, grazie a tecniche moderne e avanzate di gestione dei processi, delle risorse e del team, che un moderno BIM Manager deve saper padroneggiare.

Parleremo di Project Management, problem solving, elementi di analisi, discernimento, astrazione, problem modelization, brainstorming, creatività, pensiero laterale, fuzzy logic, direct & indirect cinematic solver, liquid team, Generative Team, Team BIMding, skills exploitation, enviroment optimization, reverse effort storytelling e, infine,  teaching, perché guidare un gruppo efficiente significa anche saper spiegare, insegnare, affiancare.

Alcune di queste tecniche esistevano già, e le abbiamo migliorate e verticalizzate specificatamente per il settore della progettazione architettonica.

Molte altre invece le abbiamo inventate direttamente noi: sono le risposte Volcano High a necessità pratiche di alcuni grossi clienti, rese critiche dalle nuove sfide imposte dall’avvento del BIM.

Nell’ultima settimana parleremo di un sistema di organizzazione molto innovativo, perfetto per la filiera BIM: il Liquid Team, un tipo di organizzazione pensata appositamente per le squadre di lavoro che devono raggiungere gli obiettivi di un progetto BIM complesso, che permette un livello di scalabilità impensabile dalla strutturazione tradizionale dell’ufficio tecnico e delle aziende.

Il Master Boost BFTM lascia allo studente un bagaglio tecnico di altissimo livello, che permette di imboccare  la strada per diventare BIM Coordinator o BIM manager di ultima generazione.

*Il programma potrebbe subire leggere variazioni in base all’andamento generale degli allievi dell’intera classe. Rimane garantito il rispetto delle materie e dei moduli elencati.

Prima settimana

Le basi per l’efficienza: la conoscenza dei processi.

Per portarci sulla via del BIM Manager partiamo dalle fondamenta che ne costituiscono la struttura: il project management.

MAPPE MENTALI – 1 GIORNO
Inizieremo investendo il primo giorno nell’apprendimento delle mappe mentali, nato come sistema per prendere appunti velocemente, ma divenuto lo strumento  più potente per capire e creare processi efficienti e funzionali. Niente a che vedere con le classiche mappe concettuali o logiche, più adatte ad altri tipi di situazioni.
Le mappe mentali sono incredibilmente agili nell’adattarsi ai metodi di ragionamento di ogni singolo individuo, e saranno fondamentali per costruire la comprensione di tutti i moduli successivi.

PROJECT MANAGEMENT – 3 GIORNI
Il secondo modulo durerà tre giorni e sarà completamente dedicato al Project Management e alla gestione efficiente di progetto e risorse, così come un buon BIM Manager deve saper fare. È l’unico dei moduli ad affrontare una metodologia “classica” – il minimo da conoscere per guidare l’esecuzione di un progetto – e necessaria come base sulla quale costruire l’innovatività delle metodologie affrontate nei moduli successivi.

Parleremo di Project Manager, di fasi e cicli di vita del progetto, della sua pianificazione tecniche reticolari, del diagramma di Gantt e del Critical Path Method.
Capiremo come controllare l’andamento del progetto con l’Earned Value Analisys, la gestione del trade-off e la definizione delle stime a finire. Affronteremo il Risk management, l’identificazione delle tipologie di rischi e le tecniche di prevenzione. Infine metteremo in evidenza la relazione tra i cicli di vita del progetto e le modalità di gestione di un High Performance Team, la gestione degli stakeholder e l’organizzazione snella ed efficiente del progetto.
In questo modulo parleremo anche delle criticità di questo metodo classico, lo rapporteremo alle necessità del BIM e capiremo come un progetto efficiente e snello sia da basarsi sulla necessità di apportare al metodo classico concetti e tecniche di gestione moderne, più adatte alle sfide che il team deve affrontare: le sfide liquide.

MAPPE DI PROCESSO – 1 GIORNO
Nel terzo modulo, l’ultimo della prima settimana e della durata di un giorno, impareremo l’uso delle Mappe di processo, indissolubilmente legate al Project Management, e verticalizzate sulle necessità del BIM.
In un progetto BIM infatti, le mappe di processo sono necessarie per rendere esecutivo il BEP: il BIM Execution Plan.

Seconda settimana

Da squadra di lavoro a High Performance Team.

PROBLEM SOLVING – 3 GIORNI
Il quarto modulo tratterà le tecniche di Problem Solving, capacità essenziali per tutti i componenti di un team dedito alla progettazione BIM per le alte difficoltà da affrontare durante l’intero processo. Un’ottima capacità di Problem Solving permette di ottimizzare i tempi di esecuzione e di superare in tempi contenuti gli ostacoli che si parano sulla strada, di qualsiasi natura siano: tecnici, normativi, procedurali.
Ma non ci limiteremo alle tecniche di Problem Solving classiche, perché in alcuni casi non permettono di raggiungere il massimo dell’efficienza. Per questo motivo affronteremo altri due tipi di PS: quello strategico e quello creativo, che possono essere usati in tutte le altre situazioni. Affronteremo casi particolari, apriremo la mente e capiremo come, a volte, la soluzione più semplice sia anche la più impensabile.

TEACHING, 1° PARTE – 2 GIORNI
Il quinto modulo tratta le tecniche avanzate di Teaching, ed è basato sulle metodologie internazionali alla base delle certificazioni ACI (Autodesk Certified Instructor) e TPMA (Trainer Performance Monitoring & Assesment).
Le tecniche di insegnamento sono importanti non solo per istruire al meglio il team, ma per rendere efficiente praticamente qualsiasi tipo di esposizione: comunicazioni delle indicazioni di progetto, lezioni di grow-up del team, spiegazioni al cliente, stesura di contratti, articoli, scrittura di libri, etc.
Il modulo di teaching, è diviso in due parti. Nella prima (2 giorni) vi daremo le basi per l’insegnamento all’interno del gruppo di lavoro e vi insegneremo le tecniche pedagogiche di livello internazionale, arrivando fino ai metodi avanzati di gestione della classe. Saranno due giorni intensissimi, meravigliosamente costruttivi, durante i quali imposteremo le competenze che serviranno a preparare la lezione (nel weekend) che, nella seconda parte, ogni studente dovrà tenere al resto della classe.

Terza settimana

Il boost verso il Lean Design nel BIM.

TEACHING, 2° PARTE – 2 GIORNI
Dopo aver passato il weekend a prepararla, ogni studente terrà la propria lezione al resto della classe. Per ognuna di esse faremo un de-briefing nel quale affronteremo gli aspetti positivi e le aree di miglioramento, che diverranno patrimonio di tutti gli studenti, portando a livelli esponenziali le capacità di insegnamento di tutti. La padronanza di queste tecniche avanzate è fondamentale quando è necessario guidare in modo efficiente un team di lavoro BIM, le cui conoscenze tecniche devono essere implementate costantemente.

LIQUID TEAM – 2 GIORNI
In questo modulo parleremo di un nuovo metodo di organizzazione dei gruppi di lavoro: il Liquid Team (team liquido), il massimo dell’innovazione e della scalabilità a livello di organizzazione aziendale. Grazie a questo sistema è possibile far raggiungere al gruppo un nuovo livello di efficienza, adatto ad affrontare i nuovi  livelli di sfida imposti dalla progettazione BIM. Il Liquid team è una struttura organizzativa che richiede enorme efficienza e capacità gestionali, ma che permette risultati inarrivabili dai sistemi tradizionali.

Vedremo quali sono i presupposti sui quali costruire un team liquido, i tipi di collaboratori che ne possono far parte, i sistemi di gestione e quali strumenti pratici ne consentono la costruzione da parte di chi, come i BIM Coordinator e BIM Manager, deve implementarlo.

GENERATIVE TEAM – 1 GIORNO
Nell’ultimo modulo del master faremo confluire tutto ciò che abbiamo imparato nelle tre settimane di corso, in un solo grande momento di operatività estrema: usando il Generative Team – una tecnica innovativa implementata dalla Volcano High – capiremo com’è possibile creare un vero team liquido con un intervento (un workshop) di un solo giorno, estrapolandone il massimo potenziale e rendendolo una struttura duttile, cioè robusta, capace di andare oltre i propri limiti elastici dissipando le energie generate dalla deformazione: le sollecitazioni dovute a difficoltà esterne, richieste del cliente, criticità interne.

Quest’ultimo giorno sarà il più grandioso, l’esperienza finale che permetterà di fissare per sempre tutto quello che abbiamo affrontato nel corso, e lo chiuderemo con debiti festeggiamenti.

ISCRIZIONE

ORARI LEZIONI
Le lezioni si svolgono tutti i giorni dal Lunedì al Venerdì, dalle 9.00 alle 18.00.

PARTENZA
La prossima edizione partirà il 12 ottobre 2020.
Il termine ultimo per le iscrizioni è il 5 Ottobre 2020.

PREZZO
Il costo del corso è di €. 1950 + IVA.

POSTI DISPONIBILI
Per mantenere l’efficiacia del corso il MasterOne Boost FTM ha un numero massimo di 16 posti disponibili. Raggiunto tale numero di iscrizioni, quelle eccedenti verranno deviate all’edizione successiva.
Per garantire la partenza è necessario il numero minimo di 8 partecipanti.

DURATA E ORE DEL MASTER
Il Master ha una durata di 3 settimane, per un totale di 120 ore totali. Il modulo di Teaching richiederà l’impegno dei partecipanti anche durante il weekend, per la preparazione della lezione da tenere.

FREQUENZA SPREAD
Per chi non ha la possibilità di frequentare il MasterOne Boost FTM per tre settimane consecutive è possibile utilizzare la modalità Spread, frequentandolo una settimana alla volta per le tre edizioni successive, nel giro di un anno e mezzo.

EDIZIONI
Ci sono due edizioni all’anno del MasterOne Boost FTM, che partono a Febbraio e Ottobre.

PRE-REQUISITI
Per l’accesso al corso è necessario avere esperienza di progettazione BIM con software BIM-oriented (Revit, Allplan, ArchiCAD, Tekla, etc). Non importa il livello, il corso è adatto per chiunque abbia la necessità di implementare un sistema efficiente di gestione del BIM Team di ultima generazione.

MATERIALE
Tutto il materiale necessario viene fornito da noi, lo studente dovrà portare solo entusiasmo e voglia di impegnarsi.

LOGISTICA
Gli studenti hanno a disposizione spazi per consumare il pranzo al sacco, oppure possono mangiare presso una delle strutture presenti attorno alla nostra sede: ristoranti, osterie, pizzerie da asporto, bar, centri commerciali.

ALLOGGIO
Per alloggiare è possibile avvalersi di numerose soluzioni, dalla singola stanza all’intero appartamento. Lecco è una città universitaria, ed esistono numerose strutture ufficiali o private che possono affittare un alloggio per diversi mesi. Intorno alla città, inoltre, ci sono paesi giardino nei quali è possibile trovare sistemazioni a condizioni economiche ancora più vantaggiose.

SPOSTAMENTI E MEZZI PUBBLICI
Raggiungere la sede Volcano High è molto facile. Si può arrivare comodamente a piedi dal centro (15 minuti) o in bici. Siamo a un quarto d’ora a piedi dalla stazione, dove arrivano anche gli autobus dai paesi circostanti. Per chi alloggia in città invece sono vi sono i trasporti interni o un comodo servizio di bike sharing.
Arrivando in macchina è possibile usufruire dei numerosi parcheggi diponibili intorno a noi.

Prezzo € 1950,00 + IVA

Iscrizione

L’iscrizione è facilissima. È sufficiente compilare il modulo on-line con i propri dati di partecipazione e di fatturazione; nel giro di pochi attimi arriveranno due e-mail: una con il modulo pre-compilato da firmare e rimandare via fax (o e-mail) e l’altra con le istruzioni per il proseguo, che comprendono il versamento della caparra per bloccare il posto, le indicazioni su come raggiungerci, cosa portare e tutto ciò che serve sapere.

12 ottobre 2020

Nuova edizione.

€ 1950 + IVA

Caparra 30% (€ 713,7).

i

Finanziamenti e bandi

Per l’importo del corso e per l’alloggio.

Prerequisiti

Conoscenza del processo BIM

16

POSTI LIBERI 

Il prossimo Boost partirà il 12 ottobre 2020, tra

Giorno(s)

:

Ore(s)

:

Minuto(i)

:

Second(s)

La sede

Il Master Legal BIM si svolge nella sede Volcano High
a Lecco, 
una città magica incastonata tra lago e montagne,
in un ambiente pensato per l’apprendimento.

Raggiungibile da ogni direzione

Con qualsiasi mezzo

i

Decine di facility

Decine di possibili sistemazioni

MasterKeen

BIM Specialist

5 Ottobre 2020

15

posti disponibili

MasterKeen

BIM Coordinator

8 Marzo 2021

16

posti disponibili

MasterKeen

CDE Manager

8 Marzo 2021

16

posti disponibili

Boost for BIM Management

Legal BIM

26 Settembre 2020

14

posti disponibili

Boost for BIM Management

Team Management

12 ottobre 2020

16

posti disponibili

* Il Master prevede l'esame di certificazione Autodesk Certified Professional su Revit per Architettura, per Strutture e per MEP meccanico.

** Il MasterOne prevede l'esame di certificazione Autodesk Certified Professional su Revit per la disciplina affrontata.

Volcano High di AM Labs S.r.l., Largo Caleotto 29, 23900 Lecco. P.IVA 03621220130 - CCIA Registro delle Imprese di Lecco 23501/2015.
Copyright 2020 AM Labs S.r.l.. Tutti i diritti sono riservati, i contenuti di questo sito sono protetti da diritti d'autore. Ogni uso non autorizzato verrà perseguito a norma di legge.