Master One | Revit per impianti MEP
10 Gennaio 2022

15 posti liberi

Master

Revit per impianti MEP

Da zero a esperto, in un solo mese.

10 Gennaio 2022

16 POSTI

4 Settimane

160 ore. Tutti i giorni, tutto il giorno.

€ 2.500 + IVA

Caparra iscrizione 30%.

Requisiti

Nessuna conoscenza di Revit richiesta

Da zero a modellatore MEP esperto in un solo mese.

Diventa un esperto di Revit MEP in un solo mese: da zero a professionista del software. 
Il Master dura quattro settimane, ed è composto da diversi moduli progressivi, da quelli basilari fino ai più avanzati. Impostazione del progetto, costruzione del modello 3D integrato con impianti meccanici ed elettrici, documentazione, disegno dei particolari costruttivi, gestione delle fasi di lavoro, teamwork, collaborazione interdisciplinare con Revit Architecture, personalizzazione delle famiglie di impianti, analisi con Green Building; tutto ciò che un vero esperto deve conoscere per diventare un utente professionisti ed entrare nel rooster mondiale dei veri esperti di Revit MEP.

.

10 Gennaio 2022

 

Fino a Venerdì 4 Febbraio 2022, per essere pronti e operativi già all’inizio dell’anno.

La partenza in presenza è garantita dall’attuale legislazione sull’emergenza sanitaria.
Scopri di più sulla continuità formativa di Volcano High >

Obiettivo lavoro

La competenza più richiesta, la figura più ricercata

Gli specialisti in grado id realizare costruttivi e As-Built MEP per progetti BIM sono in questo momento le figure in assoluto più richieste dagli studi e le aziende. Costituiscono il 70% delle richieste che giriamo ai nostri studenti e, spprattutto, sono proposte di collaborazione professionali dai canoni manifatturieri: investimento sulla persona, valorizzazione, contratti a tempo indeterminato, dispnibilità ad approfondire la disciplina.
I motivi di questa grande richiesta sono due.
Primo, è difficile trovare chi conosce già la disciplina MEP (ci sono tanti progettisti edili, ma pochissimi impiantisti), e grazie al BIM il ruolo e l’esigenza di specialisti di impianti è stata parificata a quella di architetti e ingegneri.
Secondo, i grandi progetti BIM, partiti alcuni anni fa, sono usciti dal guscio del progetto preliminare sono arrivati al dover spiccare il volo: fase esecutiva, costruttiva e As-Built. Non è più sufficiente saper “disegnare” l’impianto MEP, ma è sempre più urgente la capaictà diarrivare a un livelo di profondità progettuale massima.

Corso certificato Autodesk

Volcano High è un Autodesk Training Center, una struttura di formazione di altissimo livello. Tutti i nostri corsi sui software Autodesk sono ufficialmente certificati: per ogni modulo del Master viene rilasciato un attestato ufficiale della casa madre, numerato e riconosciuto a livello internazionale..

Volcano Authorized Training Center

Istruttori ufficiali Autodesk

Gli istruttori del corso hanno tutti la doppia certificazione: sono Autodesk Approved Instructure, cioè professionisti dell’insegnamento, e Autodesk Certified Professional, cioè esperti utilizzatori del software riconosciuti a livello mondiale. È una caratteristica primaria dei corsi di Volcano High che gli insegnanti siano eccezionali sia come istruttori, sia come utilizzatori.

Istruttori Volcano ACI

Nessuna conoscenza pregressa

Partiamo da zero, Non serve conoscere strumenti informatici particolari, nessun software tridimensionale, nemmeno Revit: ci penseremo noi a insegnare tutto quello che serve. E le differenze con chi usa già il software rientrano già dopo i primi giorni.

Didattica

La didattica Volcano ha un solo obiettivo: il raggiungimento dell’apprendimento, risultato molto superiore alla sola comprensione. Lo scopo è portare gli studenti direttamente alla capacità di lavorare in autonomia con Autodesk Revit, acquisendone la competenza richiesta dal lavoro profdessionale.

Una didattica acuta, intelligente, profonda, dirompente. Keen.

Il programma

Ogni modulo è un piccolo gioiello di competenze pratiche su Revit, perfettamente integrato con gli altri grazie alla didattica Volcano High.

4 settimane full-time

20 giornate di formazione effettiva, che comprendono esercitazioni pratiche, sfide, partecipazione attiva.

Da Lunedì a Venerdì

Tutti i giorni, cinque giorni alla settimana. Per sfruttare le tre settimane, per imparare il massimo. Obiettivo: apprendimento.

Tutto il giorno

Dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 17.30, pausa pranzo di un’ora e due pause caffè.

Un mese, un programma completo

Non c’è scorciatoia per arrivare a esserne esperti.

Quattro settimane per imparare Revit possono sembrare tante. E fosse solo questione di imparare come lavora il software, lo sarebbero.
Ma Revit non va solo imparato. È necessario anche arrivare a saperlo usare in modo concreto, iniziando un progetto da zero e arrivando fino alle tavole tecniche, in totale autonomia. Solo così ci si può giocare le carte migliori per una posizione lavorativa.
Il Master è un percorso che comprende tutto: non è diviso in “base” o “avanzato”, si impara il software in modo completo partendo da zero: non è richiesta nemmeno la conoscenza di AutoCAD.
Quattro settimane sono il tempo necessario ad arrivare alla competenza, cioè al saper fare. E per saper fare servono lezioni teoriche orientate alla parte pratica.
Diventare un professionista nell’uso di Revit per impianti MEP significa affrontare molti argomenti, spesso molto difficili, che richiedono il giusto punto di partenza per essere approcciati, esempi concreti per essere spiegati e soprattutto un’adeguata dose di pratica per essere capiti. Nel Master tutto questo converge in un’unica soluzione di continuità.
Perché l’importante è finire un corso ed essere pronti al mercato del lavoro.

Ambiente didattico

Il Master viene tenuto nelle aule Volcano, studiate apposta per sostenere tutti gli aspetti che rendono la nostra didattica efficace.

Istruttori Volcano High

Non solo istruttori, ma veri e propri trigger che aiutino i partecipanti a innescare le  migliori potenzialità.

Obiettivo lavoro

Quattrro settimane serrate per arrivare pronti a mettersi in gioco nel mondo del lavoro. Non c’è altro scopo, non c’è altro modo.

Per Revit MEP non servono presentazioni

Autodesk Revit. Servono presentazioni?

Negli anni Autodesk Revit è diventato il software in assoluto più utilizzanto negli studi di progettazione impiantistica, anche grazie all’avvento del BIM, processo nel quale si integra completamente con le altre discipline.
Per affacciarsi sul mondo del lavoro ormai conoscere Revit MEP un po’ o abbastanza non è più una competenza sufficiente per il mondo progettuale odierno, così come non è indicativo mettere cinque pallini su cinque nel curriculum.
Per farsi considerare non c’è altro modo che dimostrare di saperlo utilizzare in autonomia, con le proprie mani, ovvero con competenza pratica, il vero obiettivo di questo corso.

Gli argomenti del corso

Progetto MEP con Revit

La disciplina impiantistica

Pochi hanno avuto la possibilità di approfondire con gli studi la disciplina impiantistica, quindi partiremo da zero innanzitutto con essa. Parleremo del mondo del MEP, degli impianti aeraulico (Mechanical o HVAC), di quelli idrici (piping) e di quelli elettrici (Electircal). Capiremo su che basi si fonda la loro progettazione e come si integrano i tre aspetti sotto un unico omblrello chiamato MEP.

Revit per MEP

Revit

Una volta comprese le basi della disciplina progettuale MEP, partiremo da zero anche con  Revit. Il modulo è stato infatti pensato per tutti coloro che si avvicinano per la prima volta a questo software e che vogliono imparare ad utilizzarlo per creare modelli 3D con impianti MEP meccanici ed elettrici, e produrre tavole tecniche complete di piante, prospetti, sezioni, viste 3d, dettagli costruttivi e computi.
Il corso non è diviso in “base” o “avanzato”, si impara il software in modo completo partendo da zero: non è richiesta nemmeno la conoscenza di AutoCAD.
Capita spesso che ad avvicinarsi alla disciplina MEP siano persone che già utilizzano Revit, ma a parte le basi del software, le differenze con l’uso per questa applicazione si vedono già dopo i primi giorni.

Questo modulo fornisce le basi necessarie a seguire le fasi successive del Master.

Famiglie MEP personalizzate

Famiglie MEP parametriche e personalizzate

Saper creare e gestire le Famiglie di Revit MEP significa spezzare le catene dei “blocchi su internet” e rendere libero il progettista di realizzare ciò che gli serve. Affrronteremo tutte le tecniche più utilizzate per la personalizzazione delle famiglie: creeremo elementi personalizzati sia 2D – documentazione (simboli, cartigli, squadrature – , sia complessi oggetti 3d impiantistici, come elementi di HVAC e di piping. Costruiremo solide basi che permetteranno di crearsi praticamente qualsiasi elemento personalizzato.

Basi di Dynamo

Integrazione con le altre discipline

Dopo aver appreso le basi di Revit per la progettazione MEP, entreremo nel vivo della questine afforntando il vero punto di partenza: il rapporto con i progetti architettonici e gli strumenti Revit per la gestione dell’integrazione con il proprio progetto MEP.
Parleremo di gestione del progetto, file collegati, file centrali e workset, di Copymonitor e Copybatch. Ma parleremo soprattutto della gestione dei sistemi coordinate, perché un piccolo errore in questa fase incide direttamente sulla validità della modellazione MEP, che dev’essere perfettamente integrata e sovrapposta ai modelli progettuali architettonico e strututrale.

Basi di Dynamo

Impianti meccanici HVAC, esecutivi e costruttivi

Riprenderemo le basi di HVAC impostate nel primo modulo e allineeremo l’uso di Revit alle diverse tipologie di impianti aeraulici presenti sul mercato portando la modellazione a livello di un costruttivo, partendo dalle schede dei produttori. Useremo i Duct System delineando , le linee guida sulla pratica del disegno costruttivo di un impianto HVAC, vedremo i Duct Accessories, i Mechanical Equipment e gli Air Terminal collegandoci a quanto spiegato in precedenza, modellandoli sulla base delle indicazioni costruttive e creando per essi i cataloghi dei tipi. Dedicheremo un’attenzione particolare alla progettazione della corretta connessione tra gli elementi, al fine di costruire un modello capace di calcolare portate e perdite di carico.

Basi di Dynamo

Impianti idraulici, esecutivi e costruttivi

Nella seconda parte ci tufferemo a capofitto sul mondo dell’idraulica. Parleremo delle Elenco delle principali tipologie di tubi, ovvero quelli in acciaio nero, zincato e inox, dei tubi plastici, multistrato press fitting, etc presenti sul mercato, approfondendone i campi applicativi, i vantaggi e, importantissimi, gli svantaggi legati al loro uso in determinate situazioni. 
Useremo Autodesk Revit per la creazione di Piping System, vedremo le diverse tipologie di sistemi e capiremo a cosa possono essere associate in relazione ad un progetto impiantistico costruttivo. Imposteremo le possibilità di calcolo (All, Performance, Only flow) a seconda dei diversi sistemi e daremo le linee guida sul disegno di un impianto idraulico, suddiviso tra antincendio, idronico e di scarico

Revit MEP impianto elettrico

Impianti elettrici

In questo modulo di una giornata completeremo la conoscenza professionale della progettazione MEP concentrandoci sulla creazione di oggetti elettrici, sulla loro annotazione, sui metodi di calcolo e dimensionamento relativi alle linee elettriche, integrando tutto ciò che già si è appreso sulla modellazione di famiglie e computazione della parte meccanica, perchè una parte importante del lavoro consiste nello sviluppo di famiglie di prodotti realmente presenti sul mercato.

Basi di Dynamo

Basi di automazione con Dynamo

Revit è un software che già da solo permette grandi cose rispetto ai CAD tradizionali, ma conoscere le possibilità di automazione che il software mette a disposizione permette di “progettare il progetto”, cioè di capire preventivamente fino a che punto è vantaggioso utilizzare i suoi strumenti e quando invece lo è automatizzare i passaggi con Dynamo, per rendere più efficienti alcune fasi di lavoro.
Per questo motivo dedicheremo a Dynamo un modulo di base, introduttivo ma sufficiente a coprire molte casistiche pratiche che semplificano la creazione e la gestione di un progetto.

Basi di Dynamo

As-Built degli impianti HVAC e idraulico

Dai costruttivi il passaggio agli As-Built mette in gioco l’installazione in cantiere dell’intero impianto.
Affronteremo gli isolamenti, vedremo come impostare i template per gli abachi che devono accompagnare i costruttivi, al fine di estrapolare i BOM (Bill Of Material) finalizzati all’ordine ed all’approvvigionamento dei materiali in cantiere. Parleremo dei parametri da utilizzare per filtrare in modo rapido e concreto gli elenchi di Duct Accessories, di Pipe Accessories e di Mechanical Equipment. Modelleremo gli staffaggi e imposteremo il loro montaggio. In questa parte vedremo le tipologie di collari e staffaggi comunemente utilizzati, progetteremo le famiglie di staffe e collari partendo da una scheda tecnica e li applicheremo con criteri costruttivi usando Dynamo per il loro posizionamento e dimensionamento.

Progetto MEP con Revit

Progetto MEP

Dopo aver appreso come creare progetti MEP a livello esecutivo ci metteremo alla prova e svilupperemo un vero modello MEP completo seguendo un progetto già dimensionato correttamente, in modo da ricreare la simulazione di una vera casistica professionale. In questa fase metteremo a regime tutto quello che abbiamo imparato, cementificandolo in una fase di pura pratica nella quale i partecipanti lavorano in mdoo autonomo portandosi in direzione della professionalità che poi dovranno dimostrare sul mondo del lavoro.

Gestione progetto in Revit

Creazione standard e template per i costruttivi

Dopo tanto impegno, ci concentreremo infine sul creare modelli di progetto – i template – per poter affrontar enuovamente progetti costruttivi in modo efficiente e risparmiando tempo. Parleremo di codifiche e nomenclature, prepareremo l’area di lavoro perché possa supportare le fasi della progettazione costruttiva che abbiamo appreso. lavorando con Browser di progetto, viste di lavoro e tavole da estrapolare, che devono essere allineate agli standard di nomenclatura e organizzazione.  Recupereremo i parametri condivisi, vedendo come nominarli, come organizzarne il file. Useremo Dynamo per impostare il workflow di trasferimento da parametri di progetto a parametri condivisi.
Infine, nell’ultima parte del workshop, ci dedicheremo ai filtri  delle viste per la personalizzazione degli elementi MEP. Vedremo come progettarli, come nominarli seguendo gli standard e, soprattutto, come combinarli nelle diverse discipline.

Tanta pratica

I master Volcano High sono progettati per lasciare un’eredità ben precisa: competenze pratiche, vere, per arrivare alla fine del corso e saper fare le cose con le proprie mani, in autonomia.
Per arrivare al risultato la nostra didattica prevede tanta pratica, a ritmo continuo, all’interno di lezioni dense di contenuti ma anche di prove, sfide, esercitazioni che vengono affrontate prima con l’istruttore, poi da soli per alimentare l’autonomia professionale.
Il risutlato è che frequentandoli non si acqusisce solo la comprensione – raggiungibile anche con libri e corsi video – ma l’abilità e la competenza di saper fare le cose.

Da tutta Italia

Per frequentare i corsi Volcano High i partecipanti rrivano da tutto il territorio nazionale, anche dalle province più lontane. O addirittura dall’estero.
C’è chi ha fatto centinaia di chliometri per venire da noi, raggiungendoci in macchina, treno o aereo, pernottando in un B&B, in albergo o da amici. Perché ne vale la pena.
I nostri corsi rappresentano hanno altissimi standard di qualità formativa, comprendono tutto e affrontano i reali workflow lavorativi, trasformando il costo in un investimento di livello professionale.

Nella sede Volcano High

A Lecco, al centro di una città magica incastonata tra lago e montagna.
In una struttura che unisce BIM e Industria 4.0

La sede di Volcano High si trova a Lecco, a 40 minuti di treno da Milano, posizionata tra lago e montagne. È il posto ideale dove trascorrere le quattro settimane di Master, una location che garantisce momenti di relax per ricaricare le pile con decine di attività possibili, di ogni tipo. Dal lago alle montagne, tutto si trova a pochi minuti.

In presenza, nella massima sicurezza

Il Master viene erogato in presenza, in completa ottemperanza con le disposizioni di legge per le scuole, in totale sicurezza sanitaria, con soluzioni molto più ampie rispetto agli istituti pubblici, con un protocollo di Smart Learning per eventuali lockdown o assenze degli studenti. Perché non venga perso nemmeno un giorno di lezione.

Non hai un mese a disposizione?

Alcuni moduli sono disponibili su Volcano Series.

Il modulo Core di questo Master, quello nel quale si apprende come arrivare ai costruttivi con Revit per MEP, è disponibile anche come Series, gli eventi e i training Volcano a puntate. Per poterli frequentare come Seires, però, è necessario conoscere molto bene sia Revit, sia Dynamo, perché ne daremo per scontato l’utilizzo.

Costi e iscrizione

Master Revit per impianti MEP

10 Gennaio 2022

Durata

4 settimane full-immersion, da Lunedì a Venerdì, dalle 9.30 alle 18.30.

Costo

€ 2.500,00 (IVA esclusa)

Requisiti minimi

Nessuna conoscenza di Revit, né di AutoCAD. Conoscenza richiesta di Windows, PC e progettazione architettonica.

L’iscrizione è facilissima. È sufficiente compilare il modulo on-line con i propri dati di partecipazione e di fatturazione; nel giro di pochi attimi arriveranno due e-mail: una con il modulo pre-compilato da firmare e rimandare via fax (o e-mail) e l’altra con le istruzioni per il proseguo, che comprendono il versamento della caparra per bloccare il posto, le indicazioni su come raggiungerci, cosa portare e tutto ciò che serve sapere.

Sistemazioni

La sede di Volcano High è a Lecco, facilmente raggiungibile da tutte le direzioni; per l’eventuale pernottamento sono presenti molte strutture ricettive, che mettono a disposizione camere o interni mini-appartamenti.
Disponiamo di un elenco di appartmenti e stanze in affitto, che condividiamo con gli studenti che ne fanno richiesta dopo aver concluso l’iscrizione.

Domande e supporto

Hai domande sul corso, sulla frequenza o sulla logistica?

Consulta la sezione Q&A, potresti scoprire che molte hanno già una risposta.

Volcano High è una scuola di AM Labs S.r.l., Largo Caleotto 29, 23900 Lecco. P.IVA 03621220130 - CCIA Registro delle Imprese di Lecco 23501/2015.
Ente formativo accreditato Regione Lombardia n° 1222, ISO 9001:2015 certificazione SSG 17728 AQ 3145.
Copyright 2021 AM Labs S.r.l.. Tutti i diritti sono riservati, i contenuti di questo sito sono protetti da diritti d'autore. Ogni uso non autorizzato verrà perseguito a norma di legge.